Trekking in Val d’Orcia: lungo la via Cassia

La Toscana è una terra dai mille volti: i sentieri sterrati contornati dai mille cipressi tra le colline sono la meta prediletta per amanti del trekking e ciclisti.

Qui troverete uno panorama unico, perfetto per essere scoperto lentamente, a passo d’uomo, beandovi di ogni scorcio magnifico e della natura attorno a voi. Unite una sana attività fisica all’esplorazione di una zona meravigliosa, e non dimenticatevi di sostare in qualche cantina dove potrete degustare il vino e i prodotti di questa terra!
Lentamente, passo dopo passo, tra natura, antiche abbazie e castelli, vigneti e campi di grano potrete godervi questi stupendi panorami e camminare dentro una cartolina.

Oggi percorreremo la SR 2, ossia l’antica via Cassia romana che da San Quirico d’Orcia ci condurrà fino al borgo di Radicofani. Il percorso è lungo e con una salita abbastanza importante, quindi consigliamo questo percorsi ad appassionati mediamente allenati.

 

Lunghezza 28,5 km (totale 57 km)

Durata 6h 15 min (totale 12h 30)

Difficoltà media

 

Trekking in Val d’Orcia: lungo la via Cassia

Ovviamente vista la lunghezza complessiva del percorso potrete fare una parte del percorso e poi ritornare in autobus. La partenza è San Quirico d’Orcia. Qui, poco dopo Torrenieri, la Via Cassia passa accanto ad uno degli scorci più famosi della Val d’Orcia: il gruppo di cipressi che emerge dalle colline ondulate. Imperdibile!

La prossima tappa sull’antica via romana ci conduce a Bagno Vignoni, con la sua magnifica Piazza delle Sorgenti, una piazza interamente occupata da un’enorme vasca di acqua termale. Bagno Vignoni è un borgo termale unico, che non potrete non visitare! Da qui comincia il tratto più spettacolare della Via Cassia, dove potrete anche concedervi una piccola deviazione per visitare Castiglione d’Orcia e Rocca d’Orcia. Da Bagno Vignoni si continua a seguire la Via Cassia circondati da un mare di campi coltivati fino al bivio per Radicofani. Quindi si comincia la salita verso la splendida rocca di Radicofani, dalla cui torre si gode di una vista impareggiabile su tutta la Val d’Orcia. La vostra destinazione sarà un borgo intriso di storia e di misteri, difatti Radicofani è legata alla storia del famigerato Ghino di Tacco, ribelle ghibellino senese. Egli si rifugiò nella Rocca di Radicofani, dalla quale potrete abbracciare con lo sguardo tutta la vallata, prima di ritornare indietro a San Quirico d’Orcia.

Servizi

terrazza panoramica

Sistemazione

Trekking in Val d’Orcia: lungo la via Cassia
San Quirico d’Orcia, SI, Italia