Il Romitorio di Pienza

Questo sito non è molto conosciuto nemmeno dai locali, e quindi assolutamente al di fuori delle solite rotte turistiche della zona di Pienza. Per visitare il Romitorio, potrete accedervi solo con le visite guidate, quindi dovrete contattare il proprietario Carlo Moricciani per concordare una visita.

Questi locali scavati nell’arenaria si trovano in prossimità del centro di Pienza: vicino alla chiesetta settecentesca di Santa Caterina si trova l’antichissimo Romitorio, con magnifiche viste sulla Val d’Orcia e sull’Amiata. Qui monaci ed eremiti che hanno vissuto dal XI al XVIII secolo hanno scavato varie raffigurazioni ed altorilievi. Una di queste raffigurazioni rappresenta una Madonna col bambino, un tempo visitata dalle donne come simbolo di fertilità. L’interno è formato da diversi locali abbastanza ampi in comunicazione tra loro, dotati di più ingressi e finestre; vi si trovano figure umane scolpite nelle pareti di arenaria. All’esterno sono visibili altre figure in rilievo, ed un accurato sistema di raccolta delle acque piovane.

 

 

 

Nella parte inferiore, il Romitorio si sviluppa in una serie di vani, dove si trova l’immagine di una sirena bicaudata (che ritroviamo anche sull’architrave della Pieve di Corsignano), altro antichissimo simbolo di fertilità. Infine, nel grande androne d’ingresso, che era in parte adibito a cappella, si scorgono ancora tracce di affreschi della metà del XIV secolo. La parete di arenaria è stata scavata, in un passato imprecisato, probabilmente per ricavarne una o più tombe.

Per la visita del Romitorio, davvero suggestivo ed evocativo vi preghiamo di rivolgervi al proprietario: sig. Moricciani Carlo  (Cellulare: 3396640060)

 

Il Romitorio di Pienza
53026 Pienza, SI, Italia
tel. +39 Carlo Moricciani +393396640060